A

AACR Acronimo di Anglo-American Cataloguing Rules, regole di catalogazione anglo-americane apparse per la prima volta nel 1966. 

ABBONAMENTO Contratto tra una Biblioteca e un fornitore per cui, come corrispettivo di una somma pagata in anticipo, viene fornita, per un periodo concordato, una pubblicazione. Oggetti degli abbonamenti sono, tradizionalmente, i periodici anche se la formula viene adottata, ormai da anni, per altre fonti di informazioni (servizi di banche dati, etc.).

ABSTRACT Riassunto di un documento che ne riporta fedelmente i contenuti, senza interpretazioni né critiche. Ne sono individuabili tre tipologie: indicativo (è il riassunto del contenuto di un documento in forma abbreviata, senza interpretazione né critiche); informativo (è il riassunto analitico che presenta, nel modo più esauriente possibile, l’informazione quantitativa e/o qualitativa del documento); misto (è un insieme delle due tipologie precedenti).

ACCESSIONE Documento o gruppo di documenti di varia tipologia acquisiti a vario titolo (acquisto, dono, scambio) da una Biblioteca o da un servizio di gestione dell’informazione e inseriti nelle proprie raccolte.

ACCESSO Politica biblioteconomia che privilegia la capacità della Biblioteca e/o di altre organizzazioni di gestione dell’informazione, di rendere disponibile l’accesso alle risorse informative per il maggior numero di Utenti, rispetto al possesso fisico dei documenti (libri, periodici, report, software, etc.) di varia tipologia.

ACCOGLIENZA Servizio dedicato all’indirizzamento e alla risoluzione dei problemi derivanti dal primo impatto dell’Utente con una Biblioteca o con altra organizzazione di gestione dell’informazione.

ACEFALO Manoscritto mancante della prima o delle prime carte.

ACQUAFORTE Procedimento di stampa con cui figure da riprodurre sono per effetto di un acido trasferite su una lastra di acciaio, rame o zinco incisa con una punta metallica.

ACQUISIZIONI Processo di alimentazione e rinnovo delle risorse informative e documentarie di un sistema bibliotecario e/o di gestione dell’informazione.

ACRONIMO Nome abbreviato (tipicamente di un ente o organizzazione) formato dalle lettere iniziali delle parole che formano il nome completo ed esteso. Es.: ONU Organizzazione delle Nazioni Unite.

AIB Acronimo di Associazione Italiana Biblioteche. Fondata nel 1930, ha le seguenti finalità: promuovere l’organizzazione e lo sviluppo delle Biblioteche e del servizio bibliotecario in Italia; studiare e intervenire in tutte le questioni di ordine scientifico, tecnico, giuridico, legislativo, concernenti le Biblioteche e i loro operatori, anche attraverso rapporti con le componenti del mondo del lavoro e della cultura, nonché promuovere le iniziative atte ad assicurare la preparazione e l’aggiornamento professionale degli stessi; mantenere rapporti con le istituzioni culturali italiane e con altri enti internazionali e internazionali per rappresentare nell’ambito di essi le Biblioteche italiane.

AIE Acronimo di Associazione Italiana Editori, organo di rappresentanza degli editori italiani. Garantisce informazione e consulenza ai soci, ne tutela interessi economici e professionali e organizza e sostiene iniziative che favoriscano la conoscenza e la diffusione del libro. Ne è pubblicazione ufficiale il Giornale della libreria.

ALA Acronimo di American Library Association, organismo di rappresentanza dei bibliotecari americani, una delle più importanti e prestigiose organizzazioni professionali che agiscono in funzione dell’evoluzione delle discipline del libro e della professione bibliotecaria anche con iniziative di portata scientifica o di natura editoriale.

ALFANUMERICO Abbreviazione di alfabetico e numerico, utilizzata per indicare una sequenza composta da lettere e cifre.

ALI Acronimo di Associazione Librai Italiani, organismo di rappresentanza dei librai italiani con sede a Roma. Esso si occupa di problemi ed interessi economici e professionali dei suoi soci, con attività di consulenza, assistenza ed iniziative di varia natura finalizzate a sostenere e valorizzare il ruolo svolto dalle librerie.

ALLEGATI Documenti o materiali di varia natura che si presentano assieme ad una pubblicazione a suo completamento, pur non essendone fisicamente parte integrante.

ANALISI CONCETTUALE Riferita ad un documento, tende ad estrapolarne i concetti essenziali per tradurli in linguaggio di indicizzazione.

ANALISI DESCRITTIVA Analisi degli elementi che finiscono in modo completo ed univoco un documento (autore, titolo, città, editore, pagine, anno, prezzo, etc.).

ANALISI SEMANTICA Analisi del contenuto concettuale dei singoli documenti, analisi dei soggetti così come sono espressi nei documenti.

ANEPIGRAFO Manoscritto privo di titolo.

ANNALI Rassegna cronologica di informazioni e dati relativi ad un’organizzazione o proprie di uno specifico settore di attività; elenco cronologico delle edizioni stampate da un tipografo o da un editore.

ANTOLOGIA Opera formata da un insieme di estratti di lavori di autori diversi, selezionati e raccolti da un curatore.

ANNATA L’insieme dei fascicoli di un periodico pubblicati nel corso di un anno.

ANNUARIO Pubblicazione annuale che riporta dati e informazioni relative ad un periodo di tempo determinato.

ANONIMO Autore di cui non si conosce identità. Edizione da cui non risulta alcun dato relativo alla responsabilità intellettuale del contenuto, sia perché l'autore ne sia di fatto ignoto, sia perché, pur se esistente, non ne rivendichi la responsabilità.

ANTIDATATO Qualificazione di un’edizione in cui compaia una data di pubblicazione precedente a quella effettiva.

ANTIPORTA Tavola incisa, spesso con figure simboliche o allegoriche, posta in precedenza del frontespizio, di frequente impiego nei libri del ‘600 e del ‘700.

ANTOLOGIA Raccolta di brani tratti dall’opera di uno o più autori.

APOCRIFO Qualificazione di un’opera di paternità sconosciuta o di dubbia attribuzione.

APPARATO CRITICO Insieme di materiali di tipo informativo e di natura bibliografica che corredano un’opera al fine di consentirne una migliore comprensione ed interpretazione. Nell’edizione critica di un testo è la serie di materiali presentati dal curatore a documento delle testimonianze scelte ed utilizzate per la sua redazione.

APPENDICE Parte di un’opera che non costituisce il suo nucleo essenziale, ma che contiene informazioni aggiuntive come tavole statistiche o tabelle.

ARCHIVIO Raccolta omogenea ed organizzata di documenti di varia natura, prodotta, conservata e gestita da soggetti pubblici o privati. Ente cui spetta il compito di raccogliere ed ordinare determinati documenti, nonché locali in cui essi sono conservati e, laddove è consentito, consultabili. In informatica, serie di record predisposti ed ordinati in maniera omogenea.AREA In catalogazione, uno dei segmenti principali della descrizione bibliografica in cui sono trascritti determinati elementi (relativi, ad esempio, all’edizione, all’estensione fisica del materiale, alle note).

ASSISTENTE DI BIBLIOTECA Figura appartenente alla carriera di concetto che ha il compito principale di supportare l’attività del bibliotecario in tutti o in alcuni settori specifici.ASSOCIAZIONE ITALIANA BIBLIOTECHE v. AIB

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI v. AIE

ASSOCIAZIONE LIBRAI ITALIANI v. ALI

ATTI L’insieme delle relazioni e degli interventi fatti ad un convegno da relatori diversi e raccolti organicamente in un volume.

AUTHORITY FILETermine inglese frequentemente usato e corrispondente a liste dei termini controllati. In un processo di descrizione bibliografica è l’elenco dei termini che fissano la forma delle intestazioni da usare e dei riferimenti relativi.

AUTOGRAFO Qualificazione di scritto redatto a mano dall’autore.

AUTOMAZIONE BIBLIOTECARIA Applicazione di sistemi hardware/software all’attività delle Biblioteche in modo tale che possano essere svolte le funzioni fondamentali del trattamento e dell’accesso all’informazione (acquisizioni, catalogazione, circolazione, OPAC, etc.). Ciò con riferimento alle diverse tipologie di documenti (libri, periodici) trattati da una Biblioteca.

AUTORE Colui che ha scritto un libro o un articolo. È considerato il responsabile del contenuto di quel documento.

AUTORE ENTE È l’autore collettivo di un’opera. Può trattarsi di un’associazione, istituzione o organizzazione che ha la responsabilità della stesura di un documento.

AA.VV. Modo desueto di indicare i diversi autori i cui scritti sono raccolti in un volume collettaneo