La chiave della felicità è dare più valore al tempo che al denaro

Valorizzare il tempo, più che cercare il denaro, è legato a una maggiore felicità, secondo una nuova ricerca pubblicata dalla Society for Personality and Social Psychology.


In sei studi con più di 4.600 partecipanti, i ricercatori hanno trovato una suddivisione quasi equa tra persone che tendevano a valorizzare il loro tempo oppure il denaro, e tale scelta era una caratteristica abbastanza costante sia per le interazioni quotidiane che per i grandi eventi della vita.


"Sembra che le persone abbiano una preferenza stabile nel valutare il tempo più che per fare più soldi, e dare la priorità al tempo è associato a una maggiore felicità", ha detto la ricercatrice Ashley Whillans, studentessa di dottorato in psicologia sociale all'Università della British Columbia. I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista Social Psychological and Personality Science.


I ricercatori hanno scoperto una suddivisione quasi uguale, dove poco più della metà dei partecipanti hanno confermato che danno la priorità al loro tempo più del denaro. Anche gli anziani erano propensi dei giovani a dire che valutavano di più il loro tempo. "Quando si invecchia, spesso si vuole trascorrere del tempo in modi più significativi, che fare solo soldi", ha detto la Whillans.


I ricercatori hanno condotto indagini separate con un campione rappresentativo a livello nazionale di americani, di studenti dell'Università della British Columbia, e di visitatori adulti di un museo della scienza di Vancouver. Alcuni degli studi hanno usato esempi reali, come chiedere a un partecipante se preferiva un appartamento più costoso con un breve tragitto o un appartamento meno costoso con un lungo pendolarismo. Un partecipante poteva anche scegliere tra un corso di laurea che avrebbe portato ad un lavoro con lunghe ore e uno stipendio iniziale più alto o un programma che si sarebbe tradotto in un lavoro con uno stipendio inferiore, ma con un minor numero di ore.


Il genere o il reddito di un partecipante non ha influenzato la sua propensione a dare valore al tempo o al denaro, anche se lo studio non ha incluso partecipanti con un livello di povertà che può indurre a dare la priorità ai soldi per sopravvivere.


Se le persone vogliono concentrarsi maggiormente sul loro tempo e meno sul denaro nella loro vita, potrebbero intraprendere alcune azioni per contribuire a spostare la prospettiva, come lavorare un po' meno ore, pagare qualcuno per fare le faccende invise come la pulizia della casa, o fare volontariato con una no-profit.


Mentre alcune opzioni potrebbero avere senso solo per le persone con reddito disponibile, anche piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza, ha detto la Whillans. "Avere più tempo libero è probabilmente più importante per la felicità che avere più soldi. Anche rinunciare a poche ore nello stipendio per fare volontariato in una centro che distribuisce cibo agli indigenti può dare più valore al tuo denaro, facendoti sentire più felice".

 

 

 


Fonte: Society for Personality and Social Psychology (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Whillans, A., Weidman, A., and Dunn, E. Valuing Time Over Money Is Associated with Greater Happiness. Social Psychological and Personality Science, January 2016 DOI: 10.1177/1948550615623842

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.