Un buona soddisfazione di vita ha effetti benefici sulla salute delle ossa«Satisfaction with Life Index Map» secondo The World Map of Happiness, Adrian White, Analytic Social Psychologist, University of Leicester. I colori dei paesi vanno dal verde = più felici, al blu, viola, arancio e rosso = meno felici. (Fonte: Wikimedia)

Le donne tra 60 e 70 anni che sono soddisfatte della loro vita hanno una maggiore densità ossea e soffrono meno frequentemente di osteoporosi rispetto alle loro coetanee insoddisfatte, secondo uno studio recente eseguito all'Università della Finlandia Orientale.


L'osteoporosi è una malattia comune, che porta facilmente alla frattura ossea, e le fratture dell'anca in particolare possono avere gravi conseguenze. La densità ossea si abbassa con l'invecchiamento; tuttavia, per le donne, la menopausa rappresenta un fattore di rischio significativo.


Altri fattori di rischio dell'osteoporosi sono i bassi livelli di attività fisica, la composizione leggera del corpo, il fumo, il basso apporto di calcio e vitamina D, così come alcuni farmaci e condizioni mediche. Ad esempio, lo stress a lungo termine associato alla depressione può avere effetti negativi sul metabolismo e, di conseguenza, sulla salute delle ossa. Anche il comportamento sanitario di una persona depressa può aumentare il rischio di osteoporosi, in quanto la persona potrebbe fumare o fare troppo poco esercizio fisico.


Il benessere soggettivo è un ampio indicatore della salute mentale e della depressione in particolare, e nello studio ora pubblicato la soddisfazione di vita è stato usata per misurare il benessere soggettivo. L'obiettivo era scoprire se la soddisfazione di vita è associata anche alla salute delle ossa.


I dati sono stati ottenuti dallo studio Kuopio Osteoporosis Risk Factor and Prevention (OSTPRE), che ha indagato gli effetti di diversi fattori di rischio e protettivi sulle fratture ossee e sulle densità ossee dal 1989. Le partecipanti allo studio hanno risposto ai questionari inviati per posta e si sono sottoposte alla misurazione della densità ossea.


Il sub-studio attuale includeva 2.167 donne che hanno subito le misurazioni della densità ossea nel 1999, e di queste donne, 1.147 hanno partecipato a successive misurazioni dieci anni dopo, nel 2009. La soddisfazione di vita è stata valutata con 4 domande relative all'interesse e alla facilità di vita, alla felicità, e alla solitudine. In base alle risposte, le partecipanti allo studio sono state divise in tre gruppi: le soddisfatte, il gruppo di mezzo, e le insoddisfatte. Lo studio si è concentrato sui possibili effetti della depressione e di altri fattori sulla salute delle ossa.


Durante i 10 anni di follow-up, la densità ossea di tutte le partecipanti allo studio si è indebolita in media del 4%; Tuttavia, la differenza tra le soddisfatte e le insoddisfatte era addirittura fino al 52%. Anche i cambiamenti di soddisfazione di vita durante i 10 anni di follow-up hanno colpito la densità ossea. Nelle donne la cui soddisfazione di vita è peggiorata, la densità ossea si è indebolita dell'85% rispetto a quelle la cui soddisfazione di vita è migliorata.


Quindi la soddisfazione di vita è una risorsa importante e un indicatore di benessere. La soddisfazione di vita è stata collegata [da altri studi] alla salute, e l'insoddisfazione è un predittore di inabilità al lavoro, di malattia e mortalità. Secondo questo studio, essa è anche associata con la salute delle ossa, poichè una buona soddisfazione di vita diminuisce l'osteoporosi indotta da età.


I ricercatori dello studio dicono che la promozione della buona soddisfazione di vita e del buon umore negli anziani è importante quanto la promozione di scelte di vita salutari. Anche i fattori individuali per mantenere e migliorare la soddisfazione di vita hanno effetti benefici sulla salute delle ossa.

 

 

 

 

 


Fonte: University of Eastern Finland (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Päivi H. Rauma, Heli Koivumaa-Honkanen, Lana J. Williams, Marjo T. Tuppurainen, Heikki P. Kröger, Risto J. Honkanen. Life Satisfaction and Bone Mineral Density Among Postmenopausal Women. Psychosomatic Medicine, 2014; 76 (9): 709 DOI: 10.1097/PSY.0000000000000114

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.