Caratteristiche dell'aula che massimizzano i risultati degli studenti

Con così tanta attenzione ai programmi di studio e alle competenze d'insegnamento con l'obiettivo di migliorare i risultati degli studenti, può essere una sorpresa che qualcosa di così semplice come le caratteristiche dell'aula possano realmente fare la differenza nel modo in cui imparano gli studenti.


Una nuova analisi rileva che il design e l'estetica degli edifici scolastici e delle aule ha il potere sorprendente di influenzare l'apprendimento e il successo degli studenti. Il documento è pubblicato oggi nel numero inaugurale di Policy Insights from the Behavioral and Brain Sciences.


Esaminando le ultime ricerche scientifiche, Sapna Cheryan, Sianna Ziegler, Victoria Plaut e Andrew Meltzoff hanno delineato lo stato attuale della progettazione di aule negli Stati Uniti e hanno sviluppato una serie di raccomandazioni per facilitare l'apprendimento e il successo degli studenti.


Potrebbe essere particolarmente utile migliorare l'ambiente strutturale delle scuole che hanno studenti provenienti da famiglie a basso reddito. Per esempio:

  • Illuminazione: Gli studenti esposti a più luce naturale hanno un rendimento migliore rispetto agli studenti che non lo sono; tuttavia, secondo il National Center for Education Statistics (2014), il 16% delle scuole con edifici permanenti e il 28% delle scuole con strutture mobili hanno una illuminazione naturale insoddisfacente.
  • Temperatura: L'intervallo ottimale di temperatura per l'apprendimento è compreso tra 20 e 23,3°C. Il 16 per cento delle scuole con edifici permanenti e il 12% delle scuole con strutture mobili sono dotati di riscaldamento insoddisfacente.


Anche come appare la classe, compreso come è decorata, può fare la differenza nel rendimento degli studenti. I simboli in classe possono inavvertitamente segnalare chi è apprezzato. Per esempio:

  • Oggetti di classe che raffigurano la realizzazione di gruppi tradizionalmente svantaggiati in materia di istruzione (ad esempio fotografie di scienziate) possono migliorare le prestazioni di questi gruppi.
  • Oggetti di classe che sono attraenti solo per alcuni studenti (ad esempio, un numero eccessivo di oggetti di fantascienza nell'aula di informatica) impediscono agli studenti che non si identificano con questi oggetti di iscriversi a questi corsi.
  • Emblemi che rappresentano un gruppo (ad esempio, mascotte degli indiani d'America) possono indurre ad esprimere una minore autostima gli studenti provenienti da quei gruppi.


I ricercatori hanno scritto: "Perchè gli studenti imparino al loro pieno potenziale, l'ambiente scolastico deve avere un minimo di qualità strutturale e contenere spunti che segnalano che tutti gli studenti possono apprendere con successo".


Questi risultati sono stati adottati dal dipartimento di Computer Science & Engineering della University of Washington per comunicare un ambiente ampio e accogliente. Hanno riprogettato il loro fabbricato e il laboratorio di informatica ridipingendolo e selezionando opere d'arte interessanti. Studenti e docenti hanno reagito positivamente al nuovo ambiente come un luogo in cui una maggiore varietà di studenti si sente accolta e può avere successo.


I ricercatori hanno concluso con le implicazioni di questa ricerca per i responsabili politici e dirigenti scolastici: "Questa ricerca deve essere usata per sviluppare ed attuare la politica di istruzione per le direzioni statali, i consigli scolastici locali, i dirigenti scolastici e dei programmi, e gli insegnanti. Le organizzazioni che promuovono gli standard per la certificazione e l'accreditamento potrebbero favorire la formazione sugli ambienti delle classi. Gli amministratori della scuola potrebbero fornire le sedi perchè gli insegnanti possano condividere le informazioni sugli ambienti scolastici".

 

 

 

 

 


Fonte: SAGE Publications via EurekAlert! (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti:  Sapna Cheryan, Sianna A. Ziegler, Victoria C. Plaut, and Andrew N. Meltzoff. Designing Classrooms to Maximize Student Achievement. Policy Insights from the Behavioral and Brain Sciences, 2014

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

FaLang translation system by Faboba