*** La biblioteca rimane chiusa per le festività pasquali dal 19 al 27 aprile compresi. Il servizio di interprestito è sospeso martedì 24 aprile e riprenderà martedì 30 aprile.


Aspettarsi di insegnare migliora l’apprendimento e il richiamo dei ricordi

Le persone imparano meglio e ricordano di più quando viene loro data l’impressione che essi dovranno presto insegnare il materiale appena acquisito a qualcun altro, secondo una nuova ricerca della Washington University di St. Louis (WUSTL).


“Quando messi a confronto con studenti in attesa di un esame, gli studenti che si aspettano di insegnare ricordano più materiale correttamente, organizzano il loro richiamo in modo più efficace e hanno una migliore memoria per le informazioni particolarmente importanti”, ha detto l’autore John Nestojko, PhD, ricercatore post-dottorato in psicologia alla WUSTL.


Lo studio, pubblicato di recente su Memory & Cognition, si basa su una serie di esperimenti di lettura-richiamo in cui ad un gruppo di studenti viene detto che saranno testati su una selezione di materiale scritto, e un altro gruppo è portato a credere che si stanno preparando ad insegnare il materiale ad un altro studente. In realtà, tutti i partecipanti sono stati testati, e nessuno in realtà ha dovuto insegnare.


I risultati suggeriscono che dire semplicemente agli studenti che poi dovrebbero insegnare ad un altro studente cambia il loro modo di pensare al punto che si impegnano in approcci più efficaci per l’apprendimento, rispetto ai loro coetanei che aspettano semplicemente un test. “L’implicazione immediata è che la mentalità dello studente prima e durante l’apprendimento può avere un impatto significativo sulla formazione, e che alterare positivamente la mentalità di uno studente può essere acquisito efficacemente attraverso istruzioni piuttosto semplici”, ha detto Nestojko.


I partecipanti allo studio che prevedevano di insegnare hanno prodotto un richiamo libero più completo e meglio organizzato del brano e, in generale, hanno risposto correttamente a più domande sul materiale rispetto ai partecipanti che erano in attesa di un esame, in particolare sulle domande riguardanti i punti principali. "Quando gli insegnanti si preparano a insegnare, tendono a cercare i punti chiave e ad organizzare le informazioni in una struttura coerente”, ha detto Nestojko. “I nostri risultati suggeriscono che anche gli studenti attingono a questi tipi efficaci di strategie di apprendimento quando si aspettano di insegnare”.


Lo studio suggerisce che instillare una aspettativa per insegnare può essere un intervento semplice e poco costoso, con il potenziale di aumentare l’efficienza dell'apprendimento a casa e in classe. “Quello che trovo più interessante di questa ricerca è che l’apprendimento è stato significativamente influenzato anche se non abbiamo fatto altro che alterare le aspettative dei partecipanti prima di apprendere”, ha detto Nestojko.


Uno spunto importante per gli insegnanti è che sembra che gli studenti spesso abbiano bisogno di essere guidati per scoprire le strategie ottimali per l’apprendimento.


“Nonostante i molti anni di coinvolgimento attivo nelle attività sia formali che informali dell'apprendimento, gli studenti non usano necessariamente le attività che favoriscono l’apprendimento migliore, anche se, come i nostri risultati indicano, tali strategie sono nella loro «cassetta degli attrezzi» di strategie di apprendimento efficaci”, ha detto il co-autore Elizabeth Bjork, PhD, professore di psicologia cognitiva all’Università della California di Los Angeles. “Peggio ancora, dire agli studenti di prepararsi per un test non li porta a scegliere tra questa cassetta degli attrezzi quelle strategie che porterebbero alla prestazione migliore”, dice.

 

******
Questa ricerca è stata sovvenzionata dalla James S. McDonnell Foundation. Altri co-autori sono Dung C. Bui, studente laureato in psicologia alla WUSTL, e Nate Kornell, PhD, assistente professore di psicologia al Williams College.

 

 

 

 

 


Fonte: Gerry Everding in Washington University in St. Louis (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: John F. Nestojko, Dung C. Bui, Nate Kornell, Elizabeth Ligon Bjork. Expecting to teach enhances learning and organization of knowledge in free recall of text passages. Memory & Cognition, 2014; DOI: 10.3758/s13421-014-0416-z

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.