Aiutare i genitori a ispirare i figli a scegliere gli studi superioriI genitori che non hanno frequentato studi superiori sono in difficoltà quando si tratta di parlare di istruzione superiore con i loro figli; ma questi sono gli studenti che più hanno bisogno della guida di un genitore.


Un nuovo approccio sviluppato e testato dai ricercatori della «Gladys L. Benerd School of Education» dell'Università del Pacifico, presentato alla riunione annuale della American Educational Research Association a Filadelfia, può aiutare a risolvere il problema.

 


"C'è la percezione comune che i genitori a basso reddito non si preoccupano del college, ma non è vero", ha detto Ronald Hallett, assistente professore di educazione alla University of the Pacific di Stockton in California, e ricercatore capo del progetto. "I genitori con cui abbiamo lavorato volevano veramente essere impegnati nelle attività educative dei loro figli; infatti, sono venuti da noi e ci hanno chiesto aiuto". Una madre ha detto ad Hallett: "I nostri genitori non hanno mai avuto questa opportunità e non hanno mai veramente capito come parlare con noi del college. Vogliamo essere in grado di parlare ai nostri figli studenti".


Come il primo della sua famiglia ad andare al college, Hallett ha accettato la sfida. Ha progettato un programma estivo di cinque settimane per gli studenti meno abbienti e sotto-performanti di Stockton, in collaborazione con gli amministratori del distretto scolastico locale. Stockton ha uno dei tassi più bassi di istruzione di qualsiasi altra grande area metropolitana della nazione [USA] con solo il 17,7 per cento dei residenti che hanno una formazione universitaria. A livello di scuola elementare, solo uno su tre in terza elementare può leggere proficuamente.


Il programma ha cercato gli studenti con potenziale accademico che non sembravano voler andare al college. Chiamato «Creating Opportunities Via Education» [Creare Opportunità Via Istruzione], il programma è stato attuato per le tre estati 2009-10-11 ed è stato un laboratorio di test e messa a punto degli approcci per responsabilizzare i genitori a guidare i loro figli sulla strada del college. Ogni anno ha partecipato una media di 37 studenti. Il programma è stato gestito da dottorandi dell'Università del Pacifico e da una squadra di studenti pari mentori di un liceo di Stockton. Il costo del programma annuale è stato di $ 15.000, condiviso tra l'Università e il Distretto Scolastico Lincoln di Stockton.


Gli studenti hanno partecipato a sessioni di tre ore per tre giorni alla settimana, esplorando siti web universitari, visitando campus universitari e imparando i requisiti di ammissione all'università. Il programma comprende anche incontri informativi in famiglia e dà ai genitori dei pacchetti di attività settimanali a tema per aiutarli a condurre conversazioni sulla preparazione per il college. Alla fine di ogni conversazione, genitori e studenti redigono insieme note su obiettivi specifici. Gli obiettivi sono stati incorporati in un piano d'azione famigliare alla fine del programma.


Tra le lezioni apprese:

  • Come pagare l'università è la preoccupazione principale per la maggior parte dei genitori.
  • I genitori erano riluttanti ad incoraggiare i figli a perseguire un obiettivo che potrebbe essere irraggiungibile; in primo luogo volevano la garanzia che l'università potesse essere finanziariamente abbordabile.
  • Le presentazioni in grande gruppo sono opprimenti per i genitori. L'attenzione e l'orientamento individuale soddisfano meglio le complesse esigenze di informazione delle famiglie a basso reddito.
  • I genitori preferiscono informazioni scritte su carta rispetto alle e-mail e ai blog, e si sentono più forti quando l'informazione è consegnata direttamente a loro piuttosto che mandata a casa via gli studenti.
  • I genitori sono più impegnati quando aiutano i loro figli studenti a scrivere un piano d'azione per il college, invece che rivederne uno sviluppato dallo studente.
  • Quando ricevono strumenti efficaci per aiutare gli studenti meno abbienti e sotto-performanti a prepararsi per il college, i genitori li usano.


Hallett ha usato un modello di ricerca noto come Action Inquiry Model, in cui i ricercatori collaborano con i membri della comunità per sviluppare e testare le soluzioni ai problemi sociali in contesti reali. L'obiettivo è creare "conoscenza attuabile" che possa informare sia chi definisce le politiche, sia la ricerca futura.


Anche se lo studio non era destinato a misurare le iscrizioni alla scuola, Hallett ha detto che ogni ragazzo in età da studi superiori del programma, che voleva andare al college, ha raggiunto questo obiettivo.

 

 

 

 

 

 


Fonte: University of the Pacific (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.