Perché gli adolescenti marinano la scuola?Locandina del film «Una pazza giornata di vacanza» con Matthew Broderick, che parla di una giornata marinata di scuola.L'analisi dei risultati di un sondaggio su larga scala rivela il grado di assenteismo nelle scuole secondarie Inglesi e mette in luce la salute mentale dei ragazzi del paese.


Nell'analisi, pubblicata in un numero speciale della rivista Educational Studies on School Attendance and Behaviour, Gaynor Attwood e Paul Croll riflettono su migliaia di risposte ricevute in uno studio longitudinale durato 7 anni sui giovani dell'Inghilterra.


Essi hanno scoperto che "i problemi di assenteismo e di benessere mentale sono entrambi caratteristici della vita di molti giovani", anche se fortunatamente, "non è una caratteristica della maggioranza".


Un ragazzo di 10 anni su cinque di quelli intervistati ha ammesso di marinare la scuola «ogni tanto» o «solo per certe lezioni», e ragazzi e ragazze hanno frequenze [di marinatura] molto simili. Alti livelli di assenze ingiustificate scolastiche - giorni o settimane alla volta - sono molto meno comuni.


Tra quelli che hanno ammesso di marinare la scuola, più della metà ha in antipatia un aspetto della scuola: insegnanti o lezioni. Poco più del 20% ha detto di essere annoiato e poco più del 5% ha detto di essere vittima di bullismo. È interessante notare che la maggior parte di quelli che marinano riconosce l'importanza di andare bene a scuola, anche se l'assenteismo è associato con l'esatto contrario.


Attwood e Croll cercano di districare le complesse associazioni tra evasione scolastica, status socio-economico, risultati degli esami e occupazione futura. L'assenteismo di tutti i tipi è stato associato con una varietà di esiti negativi. Anche marinare qualche volta è associato a risultati molto più scadenti rispetto a quelli dei frequentano sempre.


A titolo di esempio, gli autori hanno trovato che quelli di basso reddito che marinano la scuola avevano il doppio delle probabilità di essere disoccupati a 20 anni rispetto ai non-marinanti, e per quelli che marinano molto la probabilità è di quattro volte. Ben oltre la metà di chi marina non riesce a ottenere nemmeno un voto C (nella scala da A-massimo a F-minimo, C è la sufficienza).


Attwood e Croll hanno anche scoperto una forte associazione tra assenteismo e benessere, dimostrando che "per molti giovani questi problemi sono cumulati". Gravi livelli di difficoltà e l'incapacità di far fronte sono stati sperimentati da uno giovani su cinque dello studio.


Gli autori sono stati particolarmente colpiti dal fatto che le giovani donne hanno "molte più probabilità" di riferire sentimenti negativi rispetto ai loro colleghi maschi, e la differenza di genere è ancora più marcata al termine estremo della scala.


Questo articolo è una lettura essenziale per chiunque sia responsabile dell'istruzione o del benessere mentale degli adolescenti, perché, come concludono gli autori, "marinare la scuola deve essere visto nel contesto delle numerose difficoltà che fronteggiano i giovani e come parte della gamma più ampia di problemi di adattamento sociale".

 

 

 

 

 


Fonte: Taylor & Francis via AlphaGalileo (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti:  Gaynor Attwood, Paul Croll. Truancy and well-being among secondary school pupils in England. Educational Studies, 2014; 41 (1-2): 14 DOI: 10.1080/03055698.2014.955725

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.