Molta attività fisica legata a migliore lettura e aritmetica nei primi 3 anni di scuola dei ragazziUno studio finlandese recente dimostra che alti livelli di attività fisica sono legati ad un migliore rendimento scolastico durante i primi tre anni di scuola, in particolare nei ragazzi.


Lo studio, pubblicato su PLoS ONE, è una collaborazione tra lo studio «Physical Activity and Nutrition in Children» (PANIC) dell'Università della Finlandia Orientale e il «First Steps Study» dell'Università di Jyväskylä.


Esso ha esaminato su 186 bambini finlandesi le relazioni dei diversi tipi di attività fisica e dei comportamenti sedentari, valutati in prima elementare, con le abilità di lettura e aritmetica nelle classi dalla 1a alla 3a elementare.


I livelli più elevati di attività fisica durante la ricreazione sono stati correlati a migliori competenze di lettura, e la partecipazione agli sport organizzati è stata legata a migliori punteggi nei test aritmetici delle classi dalla 1a alla 3a. In particolare i ragazzi con livelli più elevati di attività fisica, e soprattutto che vanno a piedi o in bicicletta a scuola, avevano capacità di lettura migliori rispetto ai ragazzi meno attivi.


Inoltre, i ragazzi che trascorrono più tempo a leggere e a scrivere durante il loro tempo libero avevano una migliore capacità di lettura rispetto ai ragazzi che passavano meno tempo in queste attività. I ragazzi poi che stavano di più su computer e video game hanno raggiunto punteggi più alti nei test aritmetici rispetto ai ragazzi con meno tempo di computer e videogiochi.


Nelle ragazze, c'erano solo poche associazioni tra attività fisica e comportamenti sedentari con i conseguimenti scolastici, quando sono stati controllati vari fattori di confondimento.


I risultati del presente studio evidenziano il potenziale dell'attività fisica durante la ricreazione e la partecipazione a sport organizzati nel miglioramento del rendimento scolastico dei bambini. In particolare il successo scolastico dei ragazzi può beneficiare di livelli più elevati di attività fisica e di trasporto scolastico attivo, della lettura e della scrittura, nonché di un moderato uso di computer e videogiochi.

 

 

 

 

 


Fonte: University of Eastern Finland (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Eero A. Haapala, Anna-Maija Poikkeus, Katriina Kukkonen-Harjula, Tuomo Tompuri, Niina Lintu, Juuso Väistö, Paavo H. T. Leppänen, David E. Laaksonen, Virpi Lindi, Timo A. Lakka. Associations of Physical Activity and Sedentary Behavior with Academic Skills – A Follow-Up Study among Primary School Children. PLoS ONE, 2014; 9 (9): e107031 DOI: 10.1371/journal.pone.0107031

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.