Diversità nei dintorni può aiutare l'apprendimento sociale dei neonatiFoto: Lauren Howard/University of ChicagoSperimentare diverse comunità, ascoltare diverse lingue al parco, su un autobus o nel negozio di alimentari, può aprire la mente ai bambini per l'apprendimento sociale, secondo un nuovo studio.


Mentre le ricerche precedenti avevano dimostrato che le interazioni dirette con i genitori e i caregiver modellano lo sviluppo cognitivo all'inizio, l'influenza della comunità più ampia (oltre a quelle esperienze dirette) non è mai stata esaminata così attentamente.


In un nuovo studio pubblicato dalla rivista Cognition, ricercatori di psicologia della Università di Chicago hanno esaminato se la varietà delle lingue nei quartieri dei bambini influisce sulla loro volontà di imparare da persone che sono diverse da loro.


"Eravamo interessati alla diversità linguistica, cioè quante lingue diverse i bambini possono sentire", ha detto l'autore Lauren H. Howard, uno studente di dottorato di psicologia. "Tutti i bambini nel nostro studio hanno sentito parlare solo l'inglese dai loro genitori e caregiver. Ma vivevano in quartieri dove si parlano più lingue. I nostri risultati hanno mostrato che sentire quelle lingue fuori casa, per esempio al parco o sul bus, ha reso i bambini più aperti ad imparare da qualcuno che non parlava inglese", ha aggiunto Howard.


"La ricerca ha dimostrato che i bambini, come gli adulti, sono spesso prevenuti contro l'interazione con, e imparare da, chi è diverso da loro", ha spiegato Amanda Woodward, Professore «William S. Grey» di Psicologia ed esperta di cognizione sociale nell'infanzia e nella prima infanzia. "In questo nuovo studio, abbiamo scoperto che questi bambini abbastanza giovani entrano in sintonia con il mondo sociale al di fuori del loro ambiente domestico. L'esposizione alla diversità può aiutare a proteggere dallo sviluppo di una distorsione molto presto nella vita", ha detto la Woodward.


[...]

"Questo studio fornisce la prova che l'apprendimento sociale dei neonati è modellato dalla diversità del quartiere in cui vivono, anche se non hanno interazione diretta con persone che parlano altre lingue", ha detto la Woodward. "Questa esposizione alla diversità potrebbe ridurre il rischio di sviluppare pregiudizi, e può tenere i bambini aperti alle opportunità di imparare e interagire con parti sociali diverse".

 

 

 

 

 


Fonte: Jann Ingmire in  University of Chicago (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: Lauren H. Howard, Cristina Carrazza, Amanda L. Woodward. Neighborhood linguistic diversity predicts infants’ social learning. Cognition, 2014; 133 (2): 474 DOI: 10.1016/j.cognition.2014.08.002

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto di questo articolo non dipende da, nè impegna la Biblioteca Comunale di Altivole. I siti terzi raggiungibili da eventuali link contenuti nell'articolo sono completamente estranei alla Biblioteca, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.